Il Blog di Balkanstrek

Scopri tutte le novità sul mondo dei Balcani

L’Albania a tavola: cosa e dove mangiare la cucina tipica

da | Nov 15, 2023 | Esperienze ed approfondimenti | 0 commenti

Condividi su:

Il cibo è un formidabile veicolo di pace e fratellanza, a ogni latitudine. Ne è dimostrazione la cucina albanese che, a differenza delle questioni storiche che hanno visto l’Albania terra di conquista turca prima e di colonizzazione italiana poi e, ancora oggi, di dispute territoriali con la Grecia, offre piatti capaci di fondere diverse le culture enogastronomiche.

Alcuni esempi

Volete alcuni esempi? In Albania è possibile gustare i makarona, così come il rizoto, pensando all’influenza italiana; è molto facile, poi, vedersi serviti saganaki, tzatziki e altri piatti tipici greci.

Una cucina casalinga

A prescindere dalle contaminazioni culinarie, però, l’Albania si distingue per una cucina casalinga ricca di
ingredienti stagionali e le famiglie vivono il pasto come un momento di socialità e incontro e le portate, normalmente divise tra antipasti e piatto di portata, sono tutte disposte a tavola insieme, quasi a facilitare l’incontro e lo scambio tra i commensali, e naturalmente accompagnate da vino o birra.

Il gliko di Permet

Con una preparazione a base di frutta o verdura tipica della zona da cui prende il nome, lungo il fiume Vjosa nell’entroterra del Sud dell’Albania, Il gliko di Permet è un piatto talmente antico da essere stato inserito tra i presidi Slow Food.

Il tavë dheu

Servito in terracotta, il tavë dheu è un altro piatto tradizionale albanese, tra i più conosciuti e apprezzati in Albania. Portato in tavola bollente, è tipico di Tirana e dal sapore affumicato, nel suo impasto di fegato o altra carne, ricotta, pomodori e spezie.

L’agnello di Karaburun

Nella penisola di Karaburun, una terra selvaggia percorribile solo a piedi seguendo i sentieri battuti dai pastori, appena sotto Valona, è allevata una razza speciale d’agnello, molto rinomata e pregiata: lo si può gustare nei ristoranti stagionali, anche sulle spiagge della penisola.

La trota di Koran

Al confine con la Macedonia, si trova il Lago di Ohrid e vi nuota la trota di Koran, una varietà molto pregiata di questo tipico pesce d’acqua dolce. Nelle zone limitrofe, quindi, come la cittadina di Pogradec o i villaggi di Lin e Tushemisht, è possibile gustare il tave korani me arra, la trota di Koran in terracotta con le noci, oppure una più semplice grigliata di questo pesce.

Carpe e anguille

Restando in tema d’acqua dolce, nel Nord dell’Albania, presso il Lago di Scutari, si pesca e si mangia la carpa, preparata per l’appunto alla scutarina, in umido col pomodoro, o alla griglia. Nel dubbio, recatevi a Shiroke, la più rinomata delle località dove mangiare questa carpa locale e dove potrete anche gustare trote e anguille.

Qofte

Per gli amanti della carne, in tutta l’Albania è facile trovare le Qofte, polpette di vitello servite con patate fritte e cipolla cruda, un piatto povero molto amato. Variazione sul tema sono le kernacka, tipiche di Korça, dalla forma a cilindro e prive di pane nell’impasto.

Lakror ne sac

Il lakror, invece, è una versione albanese del byrek, torta rustica diffusa in tutti i Balcani: la sua peculiarità è la cottura nel forno tradizionale chiamato sac, mentre la farcitura prevede erbe selvatiche, formaggio fresco e verdure di stagione.

Kukurec

Per i palati più temerari, inoltre, l’Albania offre un piatto antichissimo e povero, il kukurec: su un lungo spiedo sono disposte le interiora dell’agnello, insaporite con spezie e aromi vari.

Di tutto e di più

Complice il turismo crescente, soprattutto italiano, l’Albania offre davvero di tutto e di più, per una cucina realmente ricca. Sono numerosi i ristoranti dove poter scegliere tra le tante specialità, come quelli presenti a Shëngjin, Lezha, Patok, Durazzo, Valona, Orikum, Dhermi, Himara, Porto Palermo, Lukova, Saranda, Velipoje e Ksamil, località in cui il pescato, tra cui il crudo d’orata, crostacei, molluschi, ricci, datteri, fritture, griglie, polipo in umido o primi allo scoglio.

Condividi questo contenuto:

it_ITItalian