Le blog Balkanstrek

Découvrez toute l'actualité du monde balkanique

Indispensabile o utile: conosci la differenza?

par | Mai 25, 2024 | Actualités | 0 commentaires

Partager sur :

La sai la differenza tra “utile” e “indispensabile”? Non è un’interrogazione di italiano, né tantomeno di filosofia: è una delle conoscenze base del trekking e, più in generale, delle attività che implicano il contatto con la natura. Tornando a noi, le cose indispensabili garantiscono la tua sicurezza e sopravvivenza, mentre quelle utili migliorano il tuo comfort e l’efficienza dell’escursione.

Come ti ripetiamo spesso, l’attrezzatura varia a seconda del tipo di uscita che farai: gli oggetti che ti servono se vuoi fare bushcraft oppure se vuoi dormire fuori una notte, costruendo magari un rifugio (a patto di avere le competenze per farlo!), saranno certamente diversi da quelli che dovrai portare con te per passare una giornata nella natura, tornando alla base prima del tramonto.

Anche avere consapevolezza delle proprie condizioni fisiche e del tipo di terreno che affronterai ti aiuta moltissimo nella selezione della tua attrezzatura. Sul nostro sito vi abbiamo già spiegato quali sono le basi della sopravvivenza, ma per uscire in escursione e godersi una giornata piacevole serve anche altro. Per fare degli esempi pratici, prenderemo in considerazione uno scenario abbastanza comune: un’escursione di una giornata su un terreno medio-facile. Vediamo cosa è utile e cosa è invece indispensabile in questi casi.

 

Le cose indispensabili

  1. Abbigliamento adeguato

Spesso ci capita di sentire notizie inverosimili, come quelle di operazioni di recupero di escursionisti che si trovano sui ghiacciai in pantaloncini, maglietta e scarpe da ginnastica! Enti autorevoli come il CAI (Club Alpino Italiano) fanno molta informazione sui pericoli che si corrono ad affrontare la natura senza il vestiario adeguato, poiché è un tema che rientra nel puro ambito della sicurezza: scarpe, giacche e pantaloni adatti sono indispensabili.

  1. Zaino da trekking

Dimenticati borsette e marsupi: solo uno zaino da trekking ti permette di trasportare comodamente tutto il necessario per la giornata. Deve essere ergonomico, con spallacci imbottiti e una cintura ventrale per distribuire il peso. Un modello con scomparti multipli facilita l’organizzazione e l’accesso rapido agli oggetti.

  1. L'eau

Mantenersi idratati è cruciale durante un’escursione. Soprattutto in estate, ti consigliamo di portare almeno 1,5-2 litri di acqua, a seconda della durata e dell’intensità del percorso. In alternativa, considera l’uso di una borraccia filtrante se sai che ci sono fonti d’acqua lungo il tragitto.

  1. Mini kit di emergenza

Assolutamente indispensabile! Al suo interno devono sicuramente esserci un fischietto che agevoli eventuali operazioni di soccorso, una torcia (frontale o non) e un telo termico. È inoltre bene che questo kit includa tutto ciò che ti permette di trattare piccoli infortuni o emergenze mediche, come cerotti, garze, disinfettante e un analgesico

  1. Sistemi di localizzazione

Devi sempre tenere sotto controllo il percorso, quindi ti serviranno degli strumenti per orientarti. Una piccola avvertenza: mappa e, soprattutto, bussola vanno sapute usare! Guardare dove è il Nord non vuol dire saper usare una bussola. Sono tecniche di “navigazione su carta” che nascono con la navigazione marina, si estendono poi a quella terrestre e quella aerea. È dunque inutile portarla con te se non sai come metterla a frutto. In questo caso, affidati alla tecnologia e cerca piuttosto di evitare zone remote dove il segnale GPS è debole.

  1. Farmaci personali

Non sempre le escursioni durano esattamente il tempo stimato ed è vitale non trovarsi mai senza i medicinali di cui hai bisogno se devi trattare particolari condizioni mediche.

  1. Protezione solare

Una scottatura o peggio ancora un’insolazione possono avere conseguenze da non sottovalutare, quindi le cose che ti aiutano a proteggere la pelle dai raggi UV sono fondamentali. Porta con te una crema solare ad alta protezione, un cappello e degli occhiali da sole.

trekking Indispensabile o utile: conosci la differenza?

Le cose utili

  1. Bastoncini da trekking

I bastoncini da trekking ti aiutano a mantenere l’equilibrio e riducono lo sforzo su ginocchia e articolazioni, specialmente su terreni irregolari o in salita. Possono anche aiutare a stabilizzare il cammino in discesa e se non sei molto esperto ti possono dare una grande mano per fare meno fatica.

  1. Batteria portatile

Una batteria portatile può ricaricare dispositivi elettronici come il telefono o il GPS, garantendo di avere sempre accesso alle mappe o di poter chiamare aiuto in caso di emergenza.

  1. Guanti e berretto

Guanti e berretto possono essere necessari se il tempo cambia improvvisamente o se cammini in zone ad alta quota dove le temperature possono essere più basse.

  1. Cuscinetto per sedersi

Un cuscinetto per sedersi ti offre un posto asciutto e pulito per fare una pausa durante l’escursione, rendendo le soste più confortevoli.

  1. Telo o poncho impermeabile

Un telo o un poncho impermeabile offre ulteriore protezione contro la pioggia o può essere usato per creare un riparo temporaneo. Rientra in questa categoria anche una copertura impermeabile per lo zaino, qualora il tuo poncho non fosse grande abbastanza per proteggerlo.

  1. Snack e integratori

Per sostenere l’attività fisica prolungata, è importante avere a disposizione cibi che forniscano energia immediata e duratura. Frutta secca, barrette energetiche e sandwich sono opzioni pratiche che puoi consumare facilmente durante le pause. Sicuramente utili sono anche gli integratori di sali minerali, soprattutto in estate, quando il percorso ti farà sudare.

  1. Coltello multiuso

Un coltello multiuso è utile in molte situazioni, come preparare il cibo, fare piccole riparazioni o tagliare corde. È un attrezzo versatile che può risolvere molti piccoli problemi e averlo con sé non fa mai male.

  1. Binocolo

Un binocolo può essere utilizzato per osservare la fauna selvatica o goderti il panorama e i paesaggi da lontano, aggiungendo un elemento di esplorazione e scoperta all’escursione.

  1. Salviette umide

In natura la necessità aguzza l’ingegno, ma perché privarsi di un oggetto così compatto e leggero quando serve darsi una rinfrescata oppure pulire oggetti sporchi?

10. Un fornelletto e un contenitore in alluminio

Scaldare l’acqua per preparare un the oppure per preparare qualche vivanda calda può rivelarsi un comfort molto piacevole durante l’escursione. E, vedrai che non ti pentirai mai di aver portato con te questi oggetti!

 

Un ultimo consiglio…

Ricapitolando il concetto fondamentale, portare con te gli elementi indispensabili garantisce una base di sicurezza e preparazione, mentre gli elementi utili migliorano l’esperienza complessiva. Ma tieni sempre a mente che più cose porti, più il tuo zaino peserà! Cerca di non farti prendere la mano e… buona camminata!

Partager ce contenu :

fr_FRFrench